La crociata contro i DI.CO

pubblicato il 23 April 2007 alle 12:51

art 3.jpg

DICO è una sigla che significa “DIritti e doveri delle persone stabilmente Conviventi” ed è quindi una legge che regola dei diritti e dei doveri civili fra persone che vivono assieme. Una legge che permetterà anche alle coppie omossessuali di essere considerate civilmente sullo stesso piano delle coppie sposate ufficialmente. Una legge che non mina assolutamente né il matrimonio cattolico e né quello civile. Questa legge viene aspramente e ingiustamente criticata dai partiti filocattolici e dalle istituzioni religiose, un’opposizione compatta che ricorda quella contro l’aborto e il divorzio negli anni Settanta. Eppure i vari Berlusconi e Casini, accerrimi oppositori dei Dico, che si ergono paladini dei valori della famiglia, non sono i primi che, contro il concetto stesso dell’unione famigliare, hanno divorziando dalle rispettive consorti? E il pontefice non è il portavoce terreno di una religione che dovrebbe predicare l’uguaglianza fra tutti gli uomini, siano essi di razza o inclinazione sessuale diversa? Probabilmente questi particolari sono stati dimenticati dalle persone in questione. Dovrebbero rammentarli in fretta prima che si ritrovino a bruciare nel loro inferno.

L’Eterno Pareggio

pubblicato il 18 April 2007 alle 13:16

art 2.gif

Dopo i pareggi incolori di Cagliari-Empoli e Livorno-Reggina, partite della 31esima giornata del campionato di Serie A italiano, è tornata in auge l’idea di abolire i pareggi come nelle coppe nazionali e internazionali. L’intenzione sarebbe quella di spingere le squadre ad evitare il pareggio che, troppo spesso, appare come un risultato combinato che fa felici tutti. In sostituzione del pareggio si introdurrebbero, anche nei campionati, i rigori che decreterebbero due punti al vincitore e un punto allo sconfitto. La modifica è stata già avanzata dal presidente della Football Association in vista del prossimo campionato delle serie minori inglesi e sembra prendere piede anche tra gli opionionisti italiani. A questo punto sorge un dubbio: ma se con la nuova regola le squadre, comunque vada l’esito dei rigori, ottengono almeno un punto non sarà più alta la possibilità che la partita possa finire in pareggio? C’è anche da considerare che con questa modifica, addirittura, con un pareggio nei tempi regolamentari si potrebbero conquistare ben due punti, ossia il doppio della consueta posta in palio per il segno X.

Giro Giro Tondo

pubblicato il 16 April 2007 alle 10:27

art 1.jpg

Continua l’invasione delle rotatorie stradali sulla SS 195 e nelle zone limitrofe. Le ultime arrivano a Capoterra.
Le rotatorie stradali hanno invaso l’Europa incentivate dai risultati ottenuti in America: negli incroci gli incidenti stradali sono diminuiti del 90%. Ma sembrano risultati ottenibili solo dove il traffico è concentrato e dove i rischi sono elevati.
Le due rotatorie recentemente poste all’ingresso di Poggio dei Pini si sono invece dimostrate inefficienti, sia per questioni tecniche connesse alla poca agibilità per i mezzi pesanti, sia per l’oggettiva inutilità dell’intervento in una zona priva di traffico.
A farne le spese è la SS 195, la cosidetta “Statale della morte�, ormai diventata un canterie aperto da anni: tante rotatorie rallentano il traffico già poco scorrevole in entrambe le direzioni di marcia.
Per rendere sicura e agibile la 195 purtroppo non sembra che possa bastare un giro tondo che, prima o poi, rischia di far cadere ’’tutti giù per terra’’.