La Giusta Giustizia

pubblicato il 16 February 2006 alle 15:17

giustizia martello.jpg

Esprimo felicitazione per la giusta risoluzione del provvedimento preso, circa tre settimane fa, contro i siti coolstreming.it e calciolibero.com che erano stati sequestati dalla Guardia di Finanza con l’accusa di trasmettere partite di calcio illegalmente sulla rete. Magari chi leggerà questo articolo non capirà di cosa si stia discutendo, ebbene mi sembra doveroso dare qualche delucidazione a riguardo. Coolstreming.it e Calciolibero.com sono due siti di informazione libera sulla tecnologia p2p che, attraverso il download di piccoli programmi, danno l’opportunità , tramite dei link elencati nei siti, di connettersi ai programmi che scaricano in tempo reale determinati programmi, presenti nel palinsesto di TV Cinesi e Giapponesi. Praticamente attraverso il web, grazie a questi programmini scaricabili nei siti sopra citati, possiamo vedere qualunque TV trasmetta i proprii programmi televisivi sul web. Ma qual è la differenza sostanziale tra queste TV e Sky che ha i diritti delle partite di calcio in Europa? Sky, acquisiti i diritti delle partire, li rivende ai suoi utenti con i vari pacchetti Calcio Premium e così via, queste TV orientali invece che rivenderli li trasmettono gratuitamente sul web e sappiamo che una cosa pubblicata sul web diventa di tutti. In sostanza non c’è nessun atto illecito nè da parte dei siti che furono sequestrati, nè da parte delle TV che trasmettono via web i loro palinsesti, semmai l’atto illecito lo compiono le Tv private che ci fanno pagare un qualcosa che potremo avere gratuitamente.

Questa è la democrazia di internet.

La Vera Telefonia

pubblicato il 15 February 2006 alle 12:48

Skype_Cool_Shades.gif

Per quanto tempo ci hanno costretto a subire la pubblicità di Tele2 dove si mettevano a confronto le tariffe della suddetta con quelle di Telecom Italia, convincendoci che Tele2 era conveniente? Che convenienza! La mia inchiesta odierna non si base sulla veriidicità di questo confronto, decido di prenderlo per buono, altrimenti ci vorrebbe coraggio per mandare uno spot privo di fondamenta. Vi parlerò di Skype, può sembrare un argomento di cui si è già detto tutto e di più, ma in prima persona noto con dispiacere di come ancora pochi conoscano “La Vera Telefonia”. Skype (scaricabile nella sezione download), è un programmino gratuito che permette di avviare conversazioni audio con qualsiasi utente utilizzi contemporaneamente il programma. Quindi io risiedente in Italia posso conversare con un mio amico in Brasile senza pagare un soldo, soltanto attraverso Skype. Ma non è finita, può capitare che vogliamo chiamare qualcuno che non ha il computer o non ha Skype, è possibile, quindi, acquistare della carte prepagate da 10 euri per effettuare chiamate verso fissi e cellulari. Ecco che ora entra il gioco il mio confronto tra le tariffe Skype e Tele2; il tariffario Tele2 (anche questo scaricabile nella sezione dowload) è preso direttamente dal sito della Tele2 e fa parte di una promozione considerata ad alto risparmio.

Vediamo qualche esempio di tariffa per minuto in varie zone, sottolino che per Tele2 non considero lo scatto alla risposta che con Skype non è presente:

  • Canada - Tele2 0,13 euri - Skype 0,020 euri
  • Argentina - Tele2 0,60 euri - Skype 0,020 euri
  • Costa Rica - Tele2 0,60 euri - Skype 0,060 euri

Come possiamo vedere la differenza fra i due costi è notevole addirittura in certi casi si sfiora il 300%, queste tariffe, però, non sono convenienti per le chiamate nazionali, ovviamente perchè Skype è un programma internazione con tariffe base per tutti. Le stesse tariffe di Skype sono convenienti anche per le chiamate verso i cellulari e sul sito ufficiale del programma, skype.com, c’è anche la possibilità di comperare accessori che facilitano le chiamate come telefoni a banda larga o telefoni USB.

Allora adesso guardate il logo di Skype, bello, solare, paccioccoso e conscio di aver fatto di veramente rivoluzionario e adesso ditemi: li vogliamo tagliare fuori questi sfruttatori?