Il Dio Consumo

uomo_ruota_criceto.jpg

La nostra società ci impartito la necessità di comprare sempre e tutto, anche a costo di farlo a rate, in una corsa spietata verso il possesso assoluto che mai una persona comune potrà ottenere. Nell’ottica di impoverire sempre di più il comune cittadino, nascono la rateizzazione, il pagamento posticipato e tutte queste varianti del rubare vero e proprio. Ma il furto più grande rimangono le feste inventate dagli agenti marketing delle più importanti multinazionali. Perchè riportare in vita Halloween? Perchè la festa del Papà o della Mamma? Ma sopratutto, San Valentino! Questa festa passa per essere il giorno degli innamorati che festeggiano il loro amore scambiandosi doni che variano dall’oggettistica, ai dolciumi, alla gioielleria e via dicendo. Secondo uno studio di Confcommercio, la spesa media sarà compresa tra i 50-150 euro dei più giovani ed i 130-300 dei 28-40enni. Allora ditemi: chi festeggia realmente? Gli innamorati o tutte le aziende che speculano su ogni nostro sentimento, su ogni nostro pensiero, che ci inducono all’acquisto sempre e comunque?

No al consumismo, consuma solo il necessario.

1 Commento

  1. moore o matic garage door openers…

    http://www.thoughts.com/terrellkqharper…


Scrivi un commento

Per inviare un commento devi fare il loggin.