La crociata contro i DI.CO

art 3.jpg

DICO è una sigla che significa “DIritti e doveri delle persone stabilmente Conviventi” ed è quindi una legge che regola dei diritti e dei doveri civili fra persone che vivono assieme. Una legge che permetterà anche alle coppie omossessuali di essere considerate civilmente sullo stesso piano delle coppie sposate ufficialmente. Una legge che non mina assolutamente né il matrimonio cattolico e né quello civile. Questa legge viene aspramente e ingiustamente criticata dai partiti filocattolici e dalle istituzioni religiose, un’opposizione compatta che ricorda quella contro l’aborto e il divorzio negli anni Settanta. Eppure i vari Berlusconi e Casini, accerrimi oppositori dei Dico, che si ergono paladini dei valori della famiglia, non sono i primi che, contro il concetto stesso dell’unione famigliare, hanno divorziando dalle rispettive consorti? E il pontefice non è il portavoce terreno di una religione che dovrebbe predicare l’uguaglianza fra tutti gli uomini, siano essi di razza o inclinazione sessuale diversa? Probabilmente questi particolari sono stati dimenticati dalle persone in questione. Dovrebbero rammentarli in fretta prima che si ritrovino a bruciare nel loro inferno.


Scrivi un commento

Per inviare un commento devi fare il loggin.